L'enoteca dei vini artigianali. anche online

Facebook Instagram

Atlas Pinot Nero - Bencze

€32.00
  • Descrizione

    Siamo a nord del lago Balaton, regione ungherese al confine con l’Austria. Una regione ad alta, millenaria vocazione estrattivo-mineraria.
    Il microclima creato dai suoli, dall’influsso temperato del lago, dalle discreta collinarità, assicura ai vini di Istvan, giovane maker di Bencze Birtok, carattere e finezza.
    In vigna si seguono i principi dell’agricoltura biodinamica, che esalta l’apporto minerale dei suoli di derivazione vulcanica.
    La vendemmia è sartoria capillare, con annate che spesso vedono 5 differenti tempi di raccolta, proprio per portare le uve al massimo del loro potenziale rappresentativo del terroir. In cantina, le uve fermentano spontaneamente, senza aggiunta di correttivi o addittivi durante tutto il percorso di elevazione e affinamento. L’anfora è il contenitore preferito da Istvan, per l’affinamento dei suoi succhi agili e tesi.

    Atlas è il Pinot Nero dalla vigna più alta. Fermentazione in vasche aperte per 10 giorni, quindi travaso per sola gravità in botti usate da 2500 litri dove affina per un anno. Zero filtrazioni, zero s02 aggiunta.
    E’ un succo di Pinot che conquista alla prima olfazione. Fruttini rossi, natura aspra, pietra lavica, muschi, licheni ed altre erbe spontanee.
    La bocca è uno schiaffo, gentile e attraente. Asciutto, lievemente tannico, elettrico nella freschezza. Una passeggiata ascensionale, verso la sommità del vulcano. Vibrante.

  • Dettagli

    Cantina: Bencze
    Uve: Pinot Nero
    Annata: 2018
    Affinamento: 1 anno tra legno e vetro.
Documento senza titolo