Un nido. Caldo e accogliente.

Il Zum Lowen è una chicca appollaiata a Tesimo, borgo agricolo in mezzo alle montagne, a metà strada tra Bolzano e Merano. Si raggiunge salendo su per tornanti, meleti e vigneti.

E’ il ristorante di Anna e Luis Matscher. Lei giovane e briosa creativa dei fornelli, lui distinto e ospitale padrone di casa.

L’esperienza che si vive al Zum Lowen è del genere ‘cerco intimità e semplicità (nel luogo) accompagnate da spessore e purezza espressiva (nella cucina)’. Un’esperienza ovattata. Un luogo piccolo, una cucina di personalità e un piacere puro dello stare a tavola a degustare, sorseggiare, disquisire a bassa voce ma senza nessuna castrante ingessatura.

 

 

Al Zum Lowen si sta bene. Il silenzio del borgo aiuta. Protegge e apre tutti gli sfinteri sensoriali.

Anna Matscher è una cuoca sapida, illuminata e soprattutto brava. Grande padronanza delle cotture e degli accostamenti. Ottimo senso dell’armonia gustativa.

Pesca dal territorio ma senza catene. Guarda a nord, a est, a ovest e soprattutto a sud. Non ha paura del mare. Anzi, lo pesca e lo porta in montagna, senza tsunami. Onde morbide che non schiacciano l’identità delle materie locali.

In entrambi i menu degustazione provati, le sequenze e gli accostamenti esprimono perfettamente questa rotonda convivenza tra terra madre e fughe in avanti.

 

 

Insalata di seppia // Cappuccino di animelle

Ravioli di melanzane in ristretto di vongole // Crema di castagne

Filetto di salmone in crosta di verdure croccanti // Fette di canederli al ragu di cervo

Cervo ai finferli con gnocchi di patate // Sella di maialino al cumino e cavolo

Cannoli cachi e castagne // Tortino di cioccolato con zenzero e granita di menta.

Tutti i piatti hanno espresso geometrica bontà. Linee pure e sapori raffinati. Nessuna concessione alla futilità, nella sostanza come nelle forme.

Il settimo senso archivia il Zum Lowen come luogo e progetto culinario caldo, lineare e armonioso. Di quei posti balsamici dove uno vorrebbe essere catapultato ogni volta che ha qualche piccola ferita da lenire o, più semplicemente, ha bisogno di rassi-curante calore.